ENCAUSTO

L'ANTICO ENCAUSTO
La pittura ad encausto è una tecnica molto antica, i pigmenti naturali mescolati alla cera d'api vengono fissati a fuoco con appositi strumenti metallici, chiamati " cauteri ".
Il nome "encausto " deriva dal greco " encaien " che significa, infatti, " bruciare " ed indica la caratteristica fondamentale di questa tecnica, il " riscaldamento " che subiscono i colori nell'applicazione.
La letteratura sull'encausto nell'antichità è altrettanto copiosa quanto discorde, riconoscendo e negando volta a volta la tecnica ad e. nella sua generalità di determinati ambienti per lo più geograficamente o topograficamente delimitati, come ad esempio Pompei o il Fayyum. La tecnica dell'encausto è descritta da Plinio nel libro " Natural Historia ": ...Si sa che nell'antichità vi furono due maniere di dipingere ad encausto, con cera e con spatola su avorio. Le due tecniche durarono sole, sino a che si cominciarono a dipingere le navi da guerra. Questo fu il terzo sistema, per cui si discioglie la cera al fuoco e si sparge col pennello; pittura che nelle navi resiste al sole, alla salsedine e ai venti."
Nello stesso libro Plinio pur dicendo di non sapere chi fosse stato il primo a dipingere ad encausto, fa una preziosa distinzione fra " dipingere a cera ed encausticare una pittura ".Questa encausticatura di un dipinto è ricordata anche da Vitruvio :..." si spalmi sulla parete, quando è asciutta , della cera punica liquefatta al fuoco e stemperata con un poco d'olio; poi la si levighi con uno scaldino pieno di brace in modo da uguagliare la superficie e far penetrare la cera; infine sulla superficie si strofini una candela e si sfreghi con un panno pulito con il normale procedimento per la " ganosis "( procedimento per lucidare i marmi ).
La critica ha voluto vedere molto spesso tecniche ad encausto in dipinti murali, specie pompeiani, ma bisogna precisare che le analisi non hanno dimostrato la presenza di cera nell'impasto dei colori, bensì si è ritrovatala cera in superficie a mo' di vernice per rendere lucido e per proteggere il dipinto.
Nell'antica Grecia, pare che Lisippo e Prassitele usassero encusticare le loro opere, davano la "ganosis". D'altra parte il particolare trattamento che gli antichi imponevano alla cera vergine, con le successive bolliture nell'acqua di mare addizionata di nitro, con cui trasformavano la cera vergine in "cera punica" ne aumentava il punto di fusione e la rendeva adatta alle esigenze della pittura e della encausticatura
La tecnica ad e. è largamente documentata anche in Egitto ove le piene del Nilo sottoponevano gli oggetti alle sollecitazioni di vigorose alternanze del grado di umidità, la cera, resistente alle intemperie e alla salsedine conferiva resistenza.
Veri encausti sono alcuni ritratti del Fayyum, dipinti a scopo funerario, che il clima egiziano ci ha conservato, sono dipinti a pennello o a spatola, su tela o su legno di sicomoro, dalla fine del I a tutto il IV sec. d.C.
La conoscenza dell'encausto si perse nel Medioevo poi, nell'età moderna, la scoperta della pittura di Pompei e la descrizione latina di Plinio hanno invogliato alcuni artisti a tentare di rinnovare la tecnica, ma il complicato procedimentoche rende l'encausto di difficile e lenta esecuzione ha fatto in modo che questa tecnica fosse scarsamente usata.

Sperimentare questa tecnica è stata per me una scoperta entusiasmante, anche se alquanto impegnativa, ma, come al solito, è nella difficoltà che io ritrovo sempre quel desiderio di mettermi in gioco, di apprendere, di sperimentare perchè è proprio la "ricerca" che mi affascina sempre: il calore, il fuoco, l'odore della cera che impregna ogni cosa,(anche la tua persona) il gesto lento che accompagna la sua fusione contrapposto all'uso che deve essere immediato...ha un valore quasi alchemico.

2011 VOLA D'ANIMA (100x50)cm.
2018 LA TAVOLA DEL TEMPO (60x40) cm.
2016 MYSTERIUM (70x100)cm.
2019 INCONTRARE IL SILENZIO (100x70)cm.
2019 IN SILENZIO (100x70)cm.
2019 LABYRINT - poesia visiva, cartoncino ad encausto , base in ferro e gesso
2019 PENSIERO SONICO 1 (30x30)cm.
2019 PENSIERO SONICO 2 (30x30)cm.
2019 DEDICATO AI BAMBINI VITTIMA DI ABUSI SESSUALI (30x30)
2019 FLUENDO (30x30)cm.
2018 PRIMAVERA (80x80)cm.
2017 PROFONDO MARE (100x100)cm.
2017 IL POLLINE (100x100)cm.
2011 GIARDINI DELL'EDEN (100x100)cm.
2011 TEMPESTA (100x100)cm.
2011 BATTITO D'ALI (100x100)cm.
2011 REMEMBER (30x30)cm.
2015 VERDI TERRE (90x90)cm.
2014 DESERTIFACAZIONE (70x120)cm.
2014 DEGLACIAZIONE (70X120)cm.
2017 UNIVERSO (120x100)cm.
2012 GALASSIA SPIROIDALE (70x100)cm.
2012 KOSMO (120x100)cm.
2012 LIMPH (120x50)cm.
2013 IL TEMPO CHE NON FU (120x100)cm.
2015 FORESTA URBANA -EXPO palazzo Italia(100x100)cm.
2014 OLTRE (80x80)cm.
2016 TERRA 4 (30x30)cm.
2016 TERRA 5 (30x30)cm.
2016 TERRA (30x30)cm.
2016 TERRA 2 (30x30)cm.
2016 TERRA 3 (30x30)cm.
2017 INSIDER (90x90) cm.
2017 OUTSIDER (90x90)cm.
2017 OSCURITA' E LUCE (100x100)cm.
2017 FUOCO (120x70)cm.
2018 MARCINELLE 262 - BRACE E CENERE (30x30)
2018 MARCINELLE262 RITORNO ALLA LUCE (30x30)
2018 MARCINELLE 262 - FUOCO E BRACE
2018 MARCINELLE 262 -(30x30)cm.
2018 RADICAMENTO (80x80)cm.
2019 AFFIORANDO (30x30) cm.
2019 PENSIERO SONICO (30x30)
2019 DEDICATO NOJOOM , sposa bambina (30x30)cm.
2019 DEDICATO A ISHMAEL BEAH, bambino soldato (30x30)cm.
2019 DEDICATO AI BAMBINI CHE SOFFRONO LA FAME (30x30)cm.

Scrivi un nuovo commento: (Clicca qui)

123homepage.it
Caratteri rimanenti: 160
OK Sta inviando...
Vedi tutti i commenti

Commenti più recenti

25.04 | 18:12

Superfantastica Betta!!!!!!!

...
11.10 | 17:10
PRESENTAZIONE ha ricevuto 7
22.01 | 12:01
ACRILICI e T.M. ha ricevuto 2
06.02 | 12:55
PIATTO D'ARTISTA '13 ha ricevuto 2
A te piace questa pagina